Prodotti > Simulatore di tiro

Il Sistema di Simulazione Tiri per armi leggere della C.G.T. Elettronica è studiato per offrire un alternativa ai normali sistemi di addestramento al tiro utilizzati nei poligoni tradizionali.
La principale possibilità offerta dal simulatore di tiri è quella di condurre esercitazioni in assenza di munizionamento ordinario. Il nostro simulatore prevede infatti il funzionamento delle armi sia con proiettili a salve, sia in assenza di munizioni, sia con sistema ad aria compressa per la simulazione del contraccolpo. Nei primi due casi il condizionamento dell’arma per l’utilizzo nel sistema di simulazione non ne impedisce un normale uso in poligono tradizionale.

Tutto ciò comporta principalmente i seguenti vantaggi:

- un risparmio in termine di spazio e di costi di esercizio del poligono;
- un incremento delle potenzialità nell'istruzione dei tiratori;
- margini più ampi di sicurezza all'interno dell'impianto.

Sono disponibili sagome personalizzate per la simulazione del tiro a 25, 50, 100, 200, 300 e 500mt. Il Sistema di Simulazione introduce inoltre le procedure per l'archiviazione e la gestione delle esercitazioni, così da rendere più facili le operazioni di controllo dei tiratori e delle loro capacità.

Caratteristiche e funzionamento

Il simulatore di tiro si compone di tre blocchi principali:
- Sistema di puntamento laser
- Sistema di rilevazione del colpo
- Sistema di controllo computerizzato dei tiri

Sistema di puntamento laser
Il simulatore di tiri per armi leggere utilizza come sistema di individuazione del colpo sul bersaglio un fascio laser. L'emettitore laser è montato sull'arma ed è perfettamente collimato ad essa. Il fascio viene attivato da un sensore installato in prossimità del grilletto e sincronizzato con lo sparo. Il raggio luminoso resta attivo solo per il tempo necessario al sistema di rilevazione del colpo di individuare il punto di impatto del proiettile sul bersaglio.

Su richiesta può anche essere utilizzato un fascio laser di tipo infrarosso, quindi non visibile all'occhio umano. Il diodo emettitore è comunque di potenza inferiore a 5mW (conforme norme CEI 77.2, BS 71.92, IEC825) e, dato il carattere impulsivo del fascio, assolutamente innocuo.

Sono stati realizzati supporti con puntatori laser per le seguenti armi:
- FAL
- GARAND
- AR 70/90
- PISTOLA BERETTA 92
- FUCILI DI PRECISIONE SIG SAUER

A richiesta è possibile realizzare supporti personalizzati per ogni tipo di arma.

Sistema di rilevazione del colpo

L'apparato di rilevazione del colpo, uno per ogni postazione di tiro, si compone di:
- 1 telecamera CCD
- 1 scheda di acquisizione video
- 1 monitor di controllo

La telecamera CCD a colori è installata su apposito supporto o sulla struttura di copertura del poligono, ed inquadra in maniera fissa la zona del bersaglio.

Ad essa è collegata una scheda di acquisizione video, situata nella postazione di controllo del poligono, che si occupa di catturare l'immagine del bersaglio con il punto di impatto del fascio laser. In situazione normale la telecamera riprende in diretta la zona inquadrata.

Al momento dello sparo, e dell'emissione del fascio laser da parte dell'arma, la scheda di acquisizione blocca l'immagine del bersaglio con il punto colpito dal laser. Tale immagine, elaborata dall'unità periferica, viene inviata ai monitor di controllo.

In questo modo sia il tiratore che l'istruttore sono in grado, immediatamente dopo il tiro, di individuare il punto di più probabile impatto del proiettile.

Le informazioni sui colpi vengono quindi trasferite all’unità centrale di controllo del sistema dove vengono memorizzate e rese disponibili all’istruttore per controlli, stampe, ricerche, statistiche.

Sistema di controllo computerizzato dei tiri


Il cuore del sistema di simulazione è costituito da una stazione di controllo computerizzata che trova ubicazione in un box alle spalle delle piazzole di tiro.

Essa è costituita da:
- 1 Armadio Rack 19” dove trovano alloggiamento i Computer per il
controllo delle piazzole e tutti gli altri apparati di controllo
- 1 Monitor di visualizzazione sagome per ogni piazzola
- 1 Unità Centrale di elaborazione dati
- 1 Stampante laser

Per ogni piazzola di tiro, nella stazione di controllo si avrà un'unità di acquisizione video ed un monitor attraverso il quale il responsabile del poligono o l'istruttore possono tenere sotto controllo in tempo reale le esercitazioni di tutti i tiratori.

Il compito della centrale di elaborazione dati è invece quello di raccogliere i dati riguardanti le singole esercitazioni e di elaborarli. I risultati di ogni singola esercitazione vengono trasferiti automaticamente nell'unità centrale di elaborazione e collegate ad un
archivio anagrafico dei tiratori. In questo modo viene facilitata notevolmente la ricerca dei dati riguardanti ogni singola esercitazione e si permette ad ogni istruttore di analizzare le prestazioni dei propri allievi in maniera più approfondita.

Il software di gestione del simulatore, nella sua nuova versione 2.0, è stato sviluppato sulla base delle più evolute tecnologie disponibili (Windows 2000/XP, DirectX, DB Access).

In particolare il software consente:
- Calcolo automatico del numero dei colpi in sagoma e del diametro della rosa ottenuta
- Archiviazione di tutte le informazioni riguardanti le esercitazioni.
- Stampe dei risultati in formato grafico e tabellare - Controllo a distanza ed aggiornamenti software direttamente dalla nostra sede via modem.
- Personalizzazione di tutti i parametri operativi.

Sistema di puntamento

Il sistema di puntamento (per ogni postazione di tiro) è caratterizzato da:
- 1 diodo emettitore laser con potenza inferiore a 5 mW (conforme CEI 77.2, BS 71.92, IEC825)
- lenti di focalizzazione
- supporto per il fissaggio all’arma e collimazione
- sensori dello sparo
- cavo di collegamento dell'arma alla postazione di controllo

Sistema di rilevazione del colpo
Il sistema di rilevazione del colpo (per ogni postazione di tiro) è costituito da:

- 1 Telecamera a colori con elemento CCD B/W, 1/3" IT con microlenti, obiettivo passo C, diaframma automatico, zoom manuale o motorizzato dimensionato sulla base della distanza dalla zona sagome, organi di fissaggio;
- 1 PC Industriale su piattaforma Intel per l'acquisizione video e la memorizzazione delle immagini;
- 1 Monitor 9" monocromatico situato nei pressi della piazzola del tiratore.

Sistema di controllo computerizzato dei tiri
Il sistema di controllo computerizzato dei tiri comprende:
- 1 Monitor 9" monocromatico per ogni postazione di tiro;
- 1 Elaboratore Centrale con la seguente configurazione minima: CPU Intel Penitum IV 2,0 GHz, 256Mb RAM, 20GB HD, Masterizzatore CD-ROM, Scheda di rete 10/100MBit, Monitor 17" – 1024x768 min, Stampate Laser/Getto d’Inchiostro A4, Sistema Operativo Windows 2000 Prof. / XP Prof.

Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto Clicca per ingrandire la foto
 
MAPPA DEL SITO
Home
Contatti
  REFERENZE
Impianti elettronici
Applicazioni elettroniche
Informatica e infrastrutture IT
Impianti ed applicazioni elettriche
Manutenzione
  CGT Elettronica S.p.a.
Sede di Viterbo:
Via Dell'Artigianato snc - 01100 VITERBO
Tel/Fax: +39 0761 250537 - 352654
Sede di Roma:
Via del Fosso della Magliana, 34F - 00148 ROMA
Tel / Fax: +39 06 65793119
C.F.07018000583 - P.I. 01668611005
Privacy






Infosoft siti internet Viterbo